Sono passati sei mesi da quel 2 aprile, da quando non ci sei più. E anche in questo mese sono successe tante cose che ti riguardano. Innanzitutto il 21 settembre è uscito il tuo libro! Mi fa un effetto strano parlarne, perché so quanto ci tenevi. E so quanto è ingiusto che sia io qui a scriverne, e non tu. Oggi per la prima volta sono uscite le classifiche: Barbieri “Vivi ogni giorno come se fosse il primo” compare al nono posto nella saggistica in Italia ❣️

Su Instagram in tanti comprano un libro e poi lo fotografano in luoghi dove avrebbero voluto portarti. C’è ancora molta gente che ti vuole bene e a cui manchi parecchio. Il libro sembra sia piaciuto. Arrivano messaggi nei quali ti ringraziano: chi organizza un viaggio in solitaria, chi non si abbatte dopo una chemio, chi sta bene e decide di prendere la vita a morsi.

Ho rilasciato un po’ di interviste in cui racconto come è nato il libro: in alcune sono andato bene in altre meno. Perché non è sempre facile… E dopo ogni intervista comunque mi mangio delle patatine e mi bevo del tè freddo per scaricare la tensione e fare quello che avresti suggerito tu.

La notizia bomba di settembre è che è arrivato finalmente l’ok della sovrintendenza per il murale che verrà realizzato a Milano, non lontano da casa. Il disegno è bellissimo e sono certo che Stereal farà un lavoro incredibile. Dovrebbe essere realizzato a metà ottobre. Non lontano da quell’8 ottobre nel quale sei partita per il giro, interrotto, intorno al mondo.

I gatti hanno cominciato a rassegnarsi al fatto che che questa volta il tuo viaggio sarà senza ritorno e si accontentano adesso di notte di sdraiarsi addosso a me. La tua parte del letto quindi rimane vuota, ma c’è sempre il tuo orsacchiotto lì.

Esco parecchio di sera (non solo per le partite della Dea) e di tutto ciò saresti felice. Ho ritrovato tanti amici, alcuni invece sono scomparsi, ma anche questo ce lo saremmo aspettati. Ma come avresti detto tu (e come mi suggerirebbe Elena) sicuramente certe persone vanno lasciate andare e va bene così. Manchi tanto.